lunedì 6 giugno 2016

I migliori costruttori di Scatole Rompicapo oggi



Come si è stato detto, vi sono diversi tipi di scatole rompicapo :

  1. Portagioielli, le prime a sorgere nel rinascimento e ad affermarsi in quasi tutto il mondo alla fine dell'800,  
  2. Himitsu Bako che sorsero in Giappone probabilmente anche prima del XIX secolo, ma che compaiono ufficialmente dal 1830
  3. Scatole trucco,  sorte anagraficamente dopo. 


Queste ultime nacquero agli inizi degli anni 80, quando tutto il movimento dei costruttori di puzzle cominciò a sentirsi una comunità riunita attorno all' IPP , l'international Puzzle Party. Una grande manifestazione annuale che ha permesso ai costruttori di puzzle non solo di competere, ma di conoscersi, di condividere progetti, problemi, di trovare nuove soluzioni, di sperimentare e infine, e soprattutto, di collaborare.
Questa distinzione non comporta però una categorizzazione, che invece viene fatta in modo preciso e puntuale da questo sito (info qui ) suddivide le scatole in due principali categorie


  • Scatole a Movimenti sequenziali, e cioè quelle a slide (himitsu bako, portagioielli, scatole di recente costruzione con meccanismi a slide)
  • Scatole da scomporre (take a part box) tutte quelle che hanno come obiettivo non tanto aprire la scatola, ma scoprire il meccanismo di apertura, un sistema che non deve essere ovvio ma frutto di una ricerca. Gli elementi caratteristi di queste possono essere:

1)Viti, che possono avere una forma più o meno particolare in funzione della scatola e del suo meccanismo di apertura,
2) Magneti, che possono servire ad aprire e chiudere la scatola in determinate condizioni,
3) pin che sfruttano forze centrifuge ,
4) Un labirinto interno, vi sono per esempio dei puzzle che per esempio utilizzano una pallina che bisogna guidare in un punto della scatola.
Le scatole trucco hanno spesso un elemento caratteristico, sono rare perchè a produzione molto limitata, dopo pochi mesi che sono messe in vendita spariscono dalla piazza, per poi magari ricomparire sui siti d'aste online a prezzi molto più alti...

Riporto qui di seguito quelli che considero alcuni dei più significativi costruttori di scatole dai quali è possibile acquistare con alcuni il prodotto finito con altri il progetto

AKIO KAMEI

Uno dei pionieri delle scatole trucco è Akio Kamei, che rispetto ai suoi colleghi, avvertendo il fervore
di quegli anni, cercò di proporre un prodotto diverso dal solito.Il problema non era di poco conto. Akio Kamei aveva intuito qual'era il problema di fondo
delle scatole realizzate in quel periodo: esteticamente belle da vedere, ma con un meccanismo in sostanza ripetitivo. Aperta una Himitsu Bako, tutte le altre
si apriranno allo stesso modo a prescindere dal numero dei movimenti. Kamei realizzò delle scatole utilizzando sistemi di apertura ogni volta diversi
che sfruttavano elementi gravitazionali, magnetici, meccanici generando aperture che destavano clamore, tanto da sembrare quasi paradossali, assurde.
La battaglia di Kamei fu un grande successo, tanto da rivitalizzare l'interesse delle scatole puzzle in generale, da veder crescere in breve tempo scuole,
workshop, fiere, libri e la creazione del Karakuri Group, che vede riuniti i principali maestri giapponesi del legno. E'grazie ad Akio Kamei se negli ultimi
anni sono saltati fuori degli altrettanto grandi costruttori e se lo stesso interesse, quindi anche il prezzo, sulle scatole è aundato esponenzialmente aumentando

Ma c'è chi ha fatto anche meglio di lui.




The StickMan 




Se avete mai giocato a Tomb Raider, saprete che il personaggio caratteristico, Lara Croft ad un certo punto sblocca passaggi segreti e apre misteriose scatole
risolvendo in continuazione una serie di enigmi e rompicapo (Molti giochi hanno lo stesso lait motiv della risoluzione). Si firma "The StickMan" ( il vero nome è Robert Yarger) ed è a mio avviso il più grande
costruttore di puzzle box presente sul nostro pianeta, nessuno meglio di lui ha realizzato opere di così pregio da essere considerati dei capolavori
 di ingegnerestica. Guardando le sue opere non si capisce se sia egli di ispirazione ai produttori di videogame o se abbia messo in pratica ciò che è stato
immaginato da questi "sceneggiatori" altrettanto fantasiosi. Purtroppo le sue opere sono talmente elaborate, belle e rare da risultare costosissimi e difficilmente
accessibili a molti. Molte delle sue opere sono esposte in moltissimi musei di tutto il mondo (Russia, Germania, Italia, Australia, Inghilterra, Cina, e Stati Uniti).

il suo sito è questo

http://www.stickmanpuzzlebox.com/stickman-puzzle-gallery.html
Box Tile stickman
(Inserire qualche immagine)


Kagensound

Come recita il suo sito ufficiale (info qui)
Kagen Schaefer , conosciuto come Kagensound, è un artista noto per la complessità delle sue scatole ad apertura segreta. Si tratta di un professionista molto riconosciuto tanto da essere riconosciuto come maestro artigiano dal Gruppo Karakuri, che nel suo sito ufficiale lo inserisce tra i suoi "friends"

Kagen frequentato il Colorado College e laureandosi con lode in Matematica nel 2000. Quando nel 2004 si reca all'IPP puzzle convention di Tokio conosce il karakuri group che, come sostiene, lo ispirerà nelle sue opere future.

Hiroshi Iwahara     

Iwahara è uno dei più importanti e noti artisti contemporanei di scatole trucco in Giappone. I suoi lavori includono sia scatole a movimento sequenziale che scatole "take a part"
Colpisce che molte delle sue scatole trucco raffigurano alimenti ( i motivi più ricorrenti sono torte e dolci), ma realizza anche scatole cubiche e che si avvicinano a quelle classiche.

La sue scatole più famose sono la Super Cubi, la King Cubi e la serie delle Byway Secret
I suoi puzzle sono acquistabili sul sito del Karakuri Group ma si trovano anche spesso su ebay e amazon cercando il suo nome e cognome


Jean Claude Constantin 




Si tratta di un produttore tedesco, si fa per dire, sappiamo poco di lui. Sebbene il nome tradirebbe la sua provenienza il suo sito ufficiale ci dice solo che vive ad Essen, in Germania dove probabilmente ha un suo negozio. Oltre ad aver prodotto delle puzzle box ha realizzato molti altri puzzle di diverso tipo molto interessanti. Il suo sito ufficiale è questo , ma molte sue opere si trovano in vendita un po da per tutto da ebay, amazon, a siti di vendita specifici come ad esempio puzzlemaster.ca o puzzle-shop.de




Benno Baatsen  


Questo ragazzo olandese non solo fa dei bellissimi video sul suo canale youtube (info) ma vende dei progetti per realizzare delle puzzle box dai meccanismi molto simpatici. Certamente un innovatore
Il suo sito internet per acquistare i suoi "plans" è http://www.bennoboxes.com/
Sul suo sito è anche raccontata un po'la sua storia di costruttore:
già da bambino, all'età di 5 anni suo padre lo tormentava presentandogli dei piccoli labirinti da risolvere. Sebbene egli abbia avuto un debole per i rompicapo e i puzzle 3 D in genere, la sua passione più forte sono presto diventate le puzzle box che ha cominciato da subito a costruire inizialmente con i mattoncini dei lego per poi giungere a soluzioni più impegnative che prevedevano l'uso del legno e altri elementi meccanici (un suo video mostra addirittura un bellissimo progetto di scatola rompicapo realizzato con arduino).


Bruce Viney

Viney , come baatsen, vende progetti online collegati al suo canale youtube.
Il sito per acquistare i suoi file è questo 
Ho visto e realizzato alcuni dei suoi bellissimi progetti. Alcuni li ritengo purtroppo a volte troppo prevedibili e grossolani, ma sono un ottimo punto di partenza per imparare a costruire delle proprie puzzle box. Diciamo che viney rappresenta il maestro ideale se si vuole iniziare a progettare senza avere le basi necessarie. Va detto che se non volete mettervi a comprare gli attrezzi da falegname, il sito di viney consiglia due siti che si occupano di fornirvi tutto il materiale necessario per realizzare le sue scatole (Con tanto di istruzioni in inglese standard)


Kim Klobucher

Le scatole realizzate da Klobucher sono in sostanza dei cubi di piccole dimensioni, in genere di dimensione 3x3 o 4x4 realizzati in legno esotico e recante un tipico motivo geometrico. Sulla parte anteriore e sulla posteriore della scocca vi è o un ornamento a forma di cerchio o un ornamento con dei puntini forma Orsa Minore e Orsa Maggiore. L'interno è costituito da pin. In sostanza il congegno d'apertura è sempre un  labirinto costruito con lo stesso principio meccanico, ciò che cambia è il numero di movimenti, un numero che può essere molto elevato, come ad esempio la scatola "MMMDXLVI " che ha bisogno ben  3546 movimenti per essere aperta.
Nell'apertura si alternano ripetute sequenze di movimento a sequenze che appaiono solo una volta.Per tale ragione aprirle risulta molto difficile

Per chi fosse interessato alle sue opere questo è il suo sito ufficiale kcubedesigns . Ma molte sue opere si possono cercare nei periodi d'apertura dei siti d'aste come Cubicdissection o puzzleparadise 


KARAKURI GROUP
Non posson non menzionare in fine un po tutti gli artigiani e le artigiane del gruppo karakuri  , del quale fa parte lo stesso kamei,  che vendono i propri prodotti a questo indirizzo INFO

Oltre a questi produtti ce ne sono molti altri, alcuni li potete cercare spulciandovi tutte le annate della sezione ENTRY LIST presente su questo sito della Puzzleworld Design Competition . Dovreste trovare spesso o i siti o lei mail devi vari produttori di puzzle (personalemente vi consiglio di cominciare dall'annata più recente)


Nessun commento:

Posta un commento